metodi_ricordare_vocaboliOggi vorremmo darvi alcuni consigli pratici su metodi per ricordare vocaboli in una lingua straniera che state studiando.

Nella nostra esperienza abbiamo notato che in assoluto una delle cose che mette più in crisi chi sta cercando di apprendere una nuova lingua è memorizzare i vocaboli. Certo, la grammatica può darci dei grattacapi, ma con un po’ di esercizio generalmente riusciamo a cavarcela. Se invece, proprio quando ci serve, non ricordiamo o non sappiamo una determinata parola, allora arrivano i problemi. In alcuni casi si può ricorrere ad un giro di parole o un sinonimo, ma questo non funziona sempre – basti pensare al caso di un vocabolo tecnico o di un verbo di uso molto comune difficilmente rimpiazzabile con altro.

Perché è importante apprendere i vocaboli

Imparare vocaboli è inoltre spesso sottovalutato dagli studenti, che invece tendono a concentrarsi molto su regole ed eccezioni piuttosto che sull’assimilare un buon numero di parole. Invece le ricerche sull’acquisizione di una seconda lingua hanno dimostrato che il vocabolario, prima ancora della grammatica, aiuta a parlare una lingua in modo fluente e corretto.

Metodi utili

Le soluzioni a questo problema ci sono, e naturalmente variano da persona a persona. Esistono tantissimi metodi, online e non, per aiutarsi con l’apprendimento del vocabolario. Eccovi quindi un elenco di articoli con alcuni consigli pratici per ricordare vocaboli in una lingua straniera con maggiore facilità ed efficienza. Tutti metodi che hanno ricevuto un feedback positivo da parte dei nostri studenti:

  • flashcard
  • poster ed etichette
  • mappe concettuali
  • ripetizione e memorizzazione di frasi
  • utilizzo nella vita quotidiana
  • calendario dei vocaboli

Questi sono solo alcuni dei consigli pratici per ricordare vocaboli di una lingua straniera che diamo spesso ai nostri studenti. E ora perché non ci fate sapere qual è il vostro metodo di memorizzazione preferito?